Domenica delle Palme

Domenica delle Palme
La Domenica delle Palme è una tradizione radicata nella nostra cultura. Scopriamo perché la si celebra.

Oggi 28 marzo 2021 si celebra la Domenica delle Palme: ma che storia c’è dietro questa tradizione? La ricorrenza vuole celebrare l’ingresso di Gesù Cristo a Gerusalemme , dove viene accolto e acclamato come Messia.

La data di questa festività non è fissa, ma è da sempre indicata come la domenica che precede la Pasqua, da questo giorno comincia ufficialmente la Settimana Santa che porta alla più importante festività del calendario cristiano.

La Domenica delle Palme è celebrata da cattolici, ortodossi e in alcune chiese protestanti.

Riti e usanze

Nel giorno delle Palme è usanza che i fedeli si rechino davanti alla chiesa e il sacerdote benedica i rami di ulivo o di palma. Questi  vengono distribuiti ai fedeli, quindi si dà inizio alla processione fin dentro la chiesa. Al termine della Messa, i fedeli portano a casa i rametti di ulivo benedetti, conservati quali simbolo di pace, scambiandone parte con parenti e amici.

Questa usanza deriva dai racconti biblici dei Vangeli in cui si descrive che durante l’ingresso di Cristo a Gerusalemme la gente sventolava rami di alberi, o fronde prese dai campi. Da qui la nostra tradizione di benedire i rami di ulivo o le foglie di palma.